Corsa all’ultimo smartphone: perché?


Tra i più giovani, ma non solo, cresce sistematicamente la voglia o il desiderio di possedere l’ultimo smartphone uscito. Forse è una questione di superiorità, forse col dovuto rispetto sembra quasi identificare i soggetti come i cani con gli ossi, ma di fatto il mercato degli smartphone sta sforando qualsivoglia logica socialmente valida. L’accesso e quindi l’annesso utilizzo della tecnologia a scopo ricreativo è sacrosanto lo diventa un po’ meno quando un cellulare può arrivare a costare anche più di mille euro.

Prezzi esagerati, probabilmente congeniali alle prestazioni del prodotto stesso, ma se ci passiamo una mano sulla coscienza siamo sicuri di saper sfruttare appieno le potenzialità di un oggetto dal valore così alto? La stragrande maggioranza della gente comune no (e tra questi in prima linea ci siamo noi) pertanto sarebbe forse più idoneo virare le proprie mire verso prodotti più economici ma altrettanto estremamente validi.

Recensione Samsung Galaxy J5 2017

Tra gli smartphone adatti a qualsiasi evenienza, di ultima generazione e dalle ottime caratteristiche vi è il Samsung Galaxy J5 2017 di cui faremo una recensione: è la perfetta sintesi di quanto di ottimo possiamo ottenere non sforando budget economici esagerati che stanno al di fuori di ogni rigore logico.

Il prezzo dello stesso, infatti, oscilla tranquillamente tra i 150€ e i 200€ ed è pertanto accessibile anche ai meno abbienti: è perfetto per i bambini, ottimo per gli adolescenti e superbo per chi magari è un po’ più in là con gli anni. Riesce a sposare tranquillamente qualsiasi fascia generazionale e possiamo certamente affermare che è uno dei prodotti migliori di mamma Samsung.

Le caratteristiche tecniche

Il punto di forza del J5 è sicuramente lo scherzo Amoled con risoluzione in HD (1280 x 720 pixel): i colori sono estremamente forti e vivaci e lo schermo grande 5,2’’ ci permette di avere una visuale ben chiara del display. La struttura dello smartphone, invece, è di alluminio e presenta due piccole antenne sottili ma visibili nella parte posteriore. Pesa appena 160 grammi e pertanto non appesantisce mani e polsi durante l’utilizzo.

Dal punto di vista di hardware è dotato di un processore octa core da 1,6Ghz con 2 GB di RAM e 16GB di memoria espandibile mediante microSD. Punto di forza è sicuramente la fotocamera che presenza due portenti da 13 megapixel sia davanti che dietro di cui cambiano le aperture: ƒ/1.7 per quella principale e ƒ/1.9 per quella frontale. Tirando le somme è dunque un ottimo cellulare che sposa tutto e tutti: è davvero necessario spendere fino a mille euro per un prodotto che si ti da qualcosa in più ma che in fin dei conti non sarebbe sfruttato fino in fondo?