Smartphone: Perché comprarlo cinese ?


Diciamoci la verità, acquistare uno smartphone è oggi una questione assai complessa. A parte coloro che sono appassionati sempre della medesima marca, che quindi non fanno altro che sostituire il vecchio modello che già possiedono con uno nuovo, sono molti gli “intenditori” che ogni anno, o poco più, si mettono alla ricerca del miglior prodotto per rapporto qualità/prezzo. Negli ultimi anni le cose si sono assai complicate grazie all’arrivo dei prodotti di origine cinese. Belli, affidabili, tecnologicamente avanzati, e venduti a un prezzo decisamente ribassato se li si confronta con i prodotti di fascia alta dei marchi più famosi. Ma perché questi dispositivi costano così poco e, soprattutto, vale veramente la pena acquistarli?

Quali sono i migliori smartphone cinesi

L’argomento è sufficientemente ampio da non poter fare un mero elenco di marchi e modelli di dispositivo. Anche perché sono vari i fruitori di questo tipo di dispositivi, ognuno dei quali ha le sue esigenze e preferenze. Per questo conviene ad ognuno valutare quali siano le sue priorità, per poi scegliere il telefono cinese che meglio risponde alle proprie necessità. Ce ne sono modelli con display particolarmente ampio e ad alta definizione, altri con features di ultima generazione che farebbero invidia anche al possessore di un iPhone o di un Samsung ultimo modello, così come di compatti e robusti, perfetti per chi deve acquistare lo smartphone per i figli.

In linea generale ciò che contraddistingue i prodotti cinesi di punta è il prezzo: decisamente basso per ciò che ci forniscono. Basti pensare ad esempio al nuovo xiaomi Redmi Note 5, o ai prodotti che OnePlus ci sta proponendo ormai da anni. Stiamo parlando di smartphone di alta gamma, tra i migliori oggi disponibili sul mercato, venduti a prezzi da urlo, meno di 200 euro per il primo, meno di 600 euro per il OnePlus 6, il modello uscito da poco. Le prestazioni sono ottime, particolarmente elevate se li si confronta con modelli di smartphone della medesima fascia venduti da altri marchi ben più noti.


Perché gli smartphone cinesi costano così poco

Molte aziende cinesi di produzione di dispositivi tecnologici fino a qualche tempo fa non vendevano in Europa, in quanto il mercato cinese era più che sufficiente per assorbire l’intera produzione annuale. Nonostante si siano rivolte ai mercati esteri, queste aziende hanno mantenuto i prezzi che applicano anche in Cina, più o meno, evitando di effettuare rincari pesanti. Il costo della vita in Cina è di molto inferiore alla media europea, per questo i prodotti dedicati a questo mercato hanno costi vantaggiosi per noi.

Inoltre si deve sempre considerare che queste aziende producono totalmente in Cina, quindi possono godere di manodopera a costi contenuti, ma non solo. Anche la ricerca e lo sviluppo costano infinitamente meno rispetto a degli uffici posti in Corea o nel nord America. Basta semplicemente questo ad abbassare notevolmente il costo di un prodotto. Per altro i numeri delle vendite di un’azienda cinese sono impensabili per un’azienda non cinese, cosa che le permette di “spalmare” i suoi guadagni su un elevatissimo numero di pezzi venduti.

Conviene acquistare cinese

Oggi la risposta è si, se si è alla ricerca di smartphone di buona qualità, o anche di ottima qualità, venduti a un prezzo contenuto, si troveranno sicuramente i modelli più adatti alle proprie esigenze. Per altro oggi molti di questi prodotti sono disponibili non solo nei negozi online, ma anche nelle grandi catene di negozi di elettronica o nella grande distribuzione. Si può quindi toccare con mano il prodotto che si intende acquistare e, soprattutto, si ha la possibilità di avere l’assistenza tecnica proprio dietro casa.