Smartphone cinesi sono affidabili?


Gli smartphone cinesi sono sempre più presenti nel mercato. Di certo non c’è da stupirsi di questo. Siamo ormai abituati all’arrivo della Cina in ogni settore del mercato esistente, ed anche il settore degli smartphone non poteva esimersi da questo. Bisogna anche ammettere però, che vi è una sorta di titubanza verso i marchi cinesi come ad esempio Huawei, Xiaomi, Meizu e molti altri ancora.

Ti diciamo subito che, se il tuo obiettivo è quello di capire quale marchio o modello sia migliore, sei capitato nel posto sbagliato. Con questo articolo ti vogliamo aiutare a capire una volta per tutte se puoi fidarti ad acquistare uno smartphone cinese o no. Tuttavia puoi trovare anche diverse guide comparative dei diversi modelli per scoprire i migliori smartphone cinesi, come ad esempio questa di Tuttoapp-android. Ma sono affidabili o no?

Smartphone cinesi: affidabili o no?

Essere sempre connessi con il mondo virtuale, leggere le ultime flash news, vedere gli ultimi post condivisi dai tuoi amici, o dai tuoi personaggi famosi preferiti, sono ormai azioni quotidiane che tutti fanno. Proprio per questo avere uno smartphone perfettamente funzionante è alla base di tutto.

Marchi come Samsung, I-Phone ed Asus non hanno di certo bisogno di presentazioni, ed anche a livello economico sono già ben famosi. Ma che fare di fronte a modelli con marchio cinese, dati tecnici ottimi ed un prezzo decisamente inferiore? Acquisto oppure passo avanti? Un bel dilemma, ma del tutto risolvibile in pochi passi.


Smartphone cinesi: la loro qualità

Senza andare per forza nello specifico con dati tecnici, numeri e parametri a volte anche difficili da capire per un neofita del settore, ti possiamo innanzitutto rassicurare sulla qualità generale dei marchi cinesi.

La Cina è senza ombra di dubbio una vera potenza mondiale. Riesce a produrre oggetti ed apparecchi elettronici altamente qualificati, e con prezzi decisamente stracciati rispetto ad altri colossi.

Il primo consiglio che ci sentiamo di darti è quello di non pensare per un attimo al nome del marchio, ma di concentrarti solamente sui dati tecnici: memoria, risoluzione della telecamera, qualità del sistema, connessione, hardware, ecc.

Smartphone cinesi: perché costano così poco

Sicuramente i tuoi dubbi sono dettati dal prezzo decisamente inferiore rispetto ai grandi colossi del settore. Si parla di una differenza di prezzo che a volte tocca anche la percentuale del 50%.

  • Manodopera a basso costo. I cinesi sono ormai famosi in tutto il mondo per lavorare moltissimo ed ad una tariffa oraria davvero bassa. Che sia una cosa giusta o no è tutto da dire, ma questa è la verità dei fatti. Infatti moltissime case produttrici hanno spostato le loro sedi proprio nel territorio cinese. Questa manodopera a basso costo sicuramente aiuta ad abbassare il costo finale dell’apparecchio.
  • Trasporto. La Cina lavora prima di tutto per se stessa. I diversi prodotti sono sempre studiati per soddisfare la richiesta del popolo cinese (che è davvero numerosissimo). Questo fa si che vi sia già fin da subito un notevole circolo di guadagno, riducendo così di molto anche il peso delle spese di trasporto per l’espansione internazionale.
  • Pubblicità. Avete mai fatto caso che non si vedono quasi mai pubblicità dei diversi prodotti cinesi? Si vedono solo dopo che hanno già riscontrato un notevole successo. Marchi come Samsung ed I-phone, invece, puntano sulla pubblicità già ancora prima dell’uscita dello smartphone, con un conseguente dispendio di risorse economiche non indifferenti. Il mercato della Cina invece punta sul mondo online e sul passaparola, e visto i risultati sembra essere una mossa vincente.

L’insieme di questi fattori porta ad un notevole abbassamento del prezzo finale, senza però comprometterne la qualità. Tirando quindi delle somme finali, ti possiamo dire che: si, gli smartphone cinesi sono sicuramente affidabili, ed a volte anche maggiormente vantaggiosi.